Ottobre mese dedicato alle missioni

giornatamissionariaOttobre è tradizionalmente per la Chiesa Cattolica il “Mese Missionario”, l’origine di questa consuetudine risale al 1926, anno in cui il circolo missionario del Seminario di Sassari propose a Papa Pio XI l’indizione di una giornata di riflessione sul carattere missionario della Chiesa. La proposta fu ben accolta dal pontefice, sotto la spinta dell’Opera della Propagazione della Fede, e l’anno dopo, nel 1972, venne celebrata la prima Giornata Mondiale della Missioni, decidendo di farla coincidere con la penultima domenica di ottobre.

 Lo slogan di quest’anno è “Sulle strade del mondo”, il mese missionario si articola in cinque settimane, ciascuna delle quali ci presenta un tema sul quale riflettere: la prima parola che viene consegnata (29 settembre-5 ottobre) è la contemplazione, nella seconda settimana (6-12 ottobre) l’attenzione si sposta sulla vocazione, seguono la  responsabilità (13-19 ottobre), la carità (20-26 ottobre) e il ringraziamento (27-30 ottobre).

 I Patroni delle missioni sono San Francesco Saverio e Santa Teresa di Gesù Bambino, due santi molto diversi fra loro, missionario il primo, a San Francesco Saverio si deve infatti l’evangelizzazione dell’Oriente, suora di clausura la seconda, Santa Teresa di Gesù Bambino ha infatti vissuto la sua vita nel monastero carmelitano di Lisieux.

 La scelta di questi Santi Patroni significa che l’opera missionaria della Chiesa non si realizza solo attraverso l’azione dei missionari, ma deve essere un carisma proprio del cristiano, “chiamato” alla missionarietà, questa trova compimento nel “servizio” verso gli altri e trae il suo nutrimento dalla  “ preghiera”. La missionarietà è ciò che rende il cristiano “responsabile”, spingendolo verso il mondo, l’essere missionario si realizza semplicemente vivendo da cristiani gli ambienti che frequentiamo.

 In questo mese missionario il nostro pensiero vola verso tutti i missionari presenti, ma anche verso tutti i cristiani perseguitati che continuano, senza paura, a manifestare la missionarietà della Chiesa attraverso la professione della fede.

 

Nel mese missionario in parrocchia ogni giovedì pregheremo con l’adorazione eucaristica e raccoglieremo offerte da inviare alle Missioni.

                                                                                 Gianfranco Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.