Noi non dimentichiamo

Domenica 20 novembre si è svolta la giornata mondiale per il ricordo delle vittime della strada. Tale manifestazione è stata promossa ad Acquaviva da “Circolando…l’educazione si fa strada”, associazione no profit che si occupa di educazione stradale. Come comunità parrocchiale, accogliendo l’invito dell’associazione, abbiamo ricordato, durante la celebrazione delle ore 20.00, tutti gli acquavivesi deceduti a causa di incidenti stradali.

 

Prima della messa sono stati letti dei messaggi in ricordo delle vittime da parte di parenti, amici ma anche membri dell’associazione stessa, questo breve momento di lettura e riflessione ha avuto come sottofondo due brani musicali, “Canone Inverso” e “The mission”, entrambi composti da E. Morricone.

 

Molto interessante è stato lo spunto sul senso della vita offerto da don Domenico Giannuzzi durante l’omelia: nella sua riflessione è partito dalla differenza tra “cronologia” e “storia”, definendo la prima come un semplice susseguirsi di eventi che quasi sembrano divorarci e la seconda come un “percorso” in cui la fine diventa “il fine” dello stesso. Ha poi parlato della vita di fede del cristiano dicendo che questa non può essere relegata ad una partecipazione abitudinaria ai riti, ma deve far nascere nel cristiano la consapevolezza del senso profondo delle cose. Ha concluso dicendo che non possiamo essere cristiani senza essere “piccoli”  e che  la nostra piccolezza coincide con i nostri limiti e con la nostra sofferenza.

 

Durante le preghiere dei fedeli si sono ricordate le vittime ed i loro parenti ed amici e sono state fatte anche due preghiere di esortazione, la prima rivolta a tutti quelli che operano nel campo della sicurezza stradale e  la seconda per tutti i giovani affinché siano prudenti alla guida. Dopo la comunione è stata letta la “preghiera delle vittime della strada”. Alla fine della messa sono state benedette le chiavi degli autoveicoli ed i presenti, uscendo dalla chiesa, hanno ricevuto la preghiera dal titolo “Vivi la vita”, scritta da Madre Teresa di Calcutta.

 

Sicuramente bisogna fare un doveroso ringraziamento ai promotori di questa iniziativa, Domenico Maselli, titolare dell’autoscuola “Guidare”, e Michele Paradiso, presidente dell’associazione “Circolando”. Il nostro augurio è che si possa sensibilizzare sempre più la gente al tema della sicurezza stradale ed è certamente bello vedere che a fare questo siano i giovani, tutto ciò non può che fare bene alla nostra città.

Gianfranco Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.