Non c’è gioco senza te

gicoRicomincia il cammino di formazione per i ragazzi: è tempo di riscoprire la bellezza di dire “si” all’invito del Signore a ciascuno di noi e a mettersi in gioco per Lui.

Il cammino dell’anno, per cui l’Azione Cattolica propone lo slogan “non c’è gioco senza te”, parte dal brano Vangelo di Matteo (22,1-14) in cui ci viene presentata la parabola del banchetto di nozze. Nella parabola un re invita tutti alla festa per suo figlio: non basta però accettare l’invito, occorre indossare l’abito giusto,che come dice San Gregorio è l’amore verso Dio e verso il prossimo.

Gli educatori e le famiglie saranno quindi chiamati a rispondere alla richiesta dei ragazzi di “giocare con loro”, il gioco non è solo il divertimento, ma implica la condivisione di qualcosa di bello, che aggiunga valore alle relazioni.

Il gioco insegna a stare con gli altri, insegna il rispetto non solo verso i compagni, ma anche verso i ruoli, i turni e l’ambiente. Ciò che rende bello un gioco sono le persone e le relazioni che si instaurano tra esse. In questo anno della compagnia siamo chiamati, educatori, genitori e ragazzi a riscoprire le relazioni e a viverle autenticamente. Infatti è solo quando conosci le regole, sai con chi giocare, hai interiorizzato la finalità del gioco…che il gioco comincia davvero!

Se quindi vuoi giocare con noi ci vediamo presso il Centro di Via Fani ogni sabato con i ragazzi dai 6 agli 11 anni, alle 17.00 con i ragazzi di prima, seconda, terza e quinta elementare e alle 18.00 con i ragazzi di quarta elementare e ogni martedì con i ragazzi dai 12 ai 14 anni alle ore 18.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.