Diario di bordo: terzo giorno

Lunedì 24 settembre

Sveglia prestissimo per partecipare alla S. Messa alle 7,15 presso l’Istituto Cirielli.

Subito dopo è iniziata la maratona settimanale e mattutina che vedrà i seminaristi in giro per le scuole medie e superiori di Acquaviva.

Stanno affiancando, in questi giorni, infatti, gli insegnanti di religione per portare testimonianza della loro vocazione tra i giovani.

Durante il pomeriggio hanno visitato e partecipato alle attività con i ragazzi del centro “Granelli di Senape”.

A seguire c’è stata la lectio comunitaria guidata dai seminaristi Benedetto, Carlo e Andrea sul brano del Vangelo di Matteo 6,19-24 “Perché là dov’è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore”.

I seminaristi si sono soffermati su quattro parole del brano:

* tesoro

* cuore

* occhio

* padrone

E’ stata fatta subito una distinzione tra “tesori del cielo” e “tesori della terra”: i primi rimangono per sempre, i secondi, legati all’esperienza terrena, sono soggetti al tempo. Nella riflessione è stato sottolineato che anche i “tesori della terra” vengono da Dio, è importante, quindi, l’uso che ne viene fatto, se infatti vengono messi al servizio degli altri ci aiutano a raggiungere i “tesori del cielo”.

 

Per quanto riguarda il cuore è stato evidenziato che questo, per la cultura ebraica, è il centro della volontà, chi agisce con il cuore è colui che compie la volontà di Dio, l’agire secondo il cuore significa agire secondo giustizia.

 

Si è parlato poi di “occhio semplice” ed “occhio tenebroso”: il primo è stato definito come quello capace di vedere ciò che è buono, vero e bello , il secondo invece è quello che guarda con malizia la realtà in quanto è geloso e possessivo.

 

La riflessione si è conclusa con la spiegazione della figura del padrone, colui nel quale si ripone la propria fiducia. E’ stato detto che Dio ci concede la libertà di sceglierLo, se però noi Lo scegliamo non dobbiamo anteporre nulla a Lui.

Successivamente i seminaristi, partendo dalla riflessione del brano del vangelo proposto precedentemente, hanno guidato i tre gruppi dei giovanissimi, il gruppo giovani e giovani adulti di Azione Cattolica confrontandosi sui temi della quotidianità e dando spunti di riflessione significativi anche per la riflessione personale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.