Comincia il Triduo nel segno della Vergine Maria

ImmaginemadonnaE’ cominciato questa sera, con la celebrazione della messa vespertina, il triduo in preparazione alla festa patronale, con la quale la nostra comunità onora Maria sotto il titolo di “Madonna di Costantinopoli”.

 

La messa è stata celebrata da Mons. Francesco Lanzolla, parroco della Cattedrale di Bari, anche in essa si venera la Theotokos con il titolo di “Odegitira”, parola greca che significa “colei che indica la strada”.

 

Il Vangelo di questa XXII domenica del Tempo Ordinario (Lc 14,1.7-14) sembra essere stato scelto appositamente per introdurre il tema mariano. Nella sua omelia infatti Mons. Lanzolla è partito proprio dalla frase del vangelo “Chiunque si esalta sarà umiliato, e chi si umilia sarà esaltato” per ricordare una delle doti principali di Maria, l’umiltà, ricordando che tale parola deriva dal latino “humus”, che significa “terra”.

“La persona umile è colei che si lasca plasmare da Dio coma l’argilla dal vasaio”- con queste parole Mons. Lanzolla ha introdotto il discorso su Maria, dicendo che è umile chi ascolta con atteggiamento di rispetto ed obbedienza, come ha fatto Maria nei confronti dell’angelo che le ha annunciato la Parola di Dio, continuando ha detto che “Maria con il suo ascolto si è fatta discepola, ma allo stesso tempo anche madre e maestra”. Mons. Lanzolla ha poi parlato della famiglia dicendo che “le madri ed i padri devono comportarsi come Maria e Giuseppe, il modello da imitare è quindi quello della Santa Famiglia, e che la famiglia deve essere costruita su qualcosa di concreto, non di apparente”, a proposito di questo ha richiamato ancora una volta il Vangelo del giorno ricordando che “il cristiano è colui che compie azioni senza chiedere nulla in cambio, l’umiltà diventa quindi gratuità“. Mons. Lanzolla ha rivolto poi delle parole alle associazioni di volontariato presenti a messa dicendo che “fare volontariato significa lasciarsi educare e che anche nel compiere azioni caritatevoli dobbiamo rimanere umili, agendo nella gratuità , lasciandoci plasmare solamente dalla Parola di Dio e dall’azione dello Spirito Santo“.

Gianfranco Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.