Anniversario dedicazione Cattedrale

Ricorre lunedì 26 novembre 2012 l’anniversario della consacrazione della Cattedrale di Acquaviva. La S. Messa delle ore 19.00 sarà celebrata dal parroco don Mimmo Giannuzzi. Nella giornata di domenica, durante la celebrazione delle ore 11.30 presieduta da S.E. Mons. Mario Paciello,  25 tra adolescenti e giovani hanno ricevuto il sacramento della Cresima.

Ogni anno la parrocchia festeggia questa giornata in ricordo della dedicazione a S. Eustachio della chiesa madre del nostro paese. La chiesa in origine era dedicata all’Assunzione della Vergine Maria e solo più tardi, nel 1623 fu intitolata al nome di sant’ Eustachio Martire.

L’attuale chiesa fu costruita a partire dal 1529 per volere dell’Arciprete della città, Cesare Lambertino, con il sostegno economico di G. Giovanni Antonio Acquaviva, Duca di Atri e Marchese di Acquaviva, e del Governo cittadino e dedicata in onore di S. Eustachio allora Patrono della città.

Incerta resta la paternità del progetto: in una lapide rinvenuta dall’architetto Sante Simone nella cattedrale di Conversano viene ricordato tale “magister Palmerius de Rosis de Aquaviva”, autore dei restauri cinquecenteschi nella fabbrica conversanense, per cui il Simone stesso suppone che questi  possa essere il progettista.

La fabbrica fu terminata dopo sessantasei anni, nel 1594, come si legge nella lapide posta al centro del frontone: “AEDES MAXIMA PVBBLICIS SVMBTIBVS / AD AMPLITVDINEM EXCITATA 1594  /  DVCE ALBERTO DE AQVAVIVA” sotto la signoria di Alberto. Consacrata al culto il 26 novembre 1623 dall’arcivescovo di Bari mons. Gesualdo Patriarca da Costantinopoli Arcivescovo di Bari.

Anna Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.